Siete qui: Vivere meglio / Riscaldamento
Vivere
meglio

Riscaldamento: risparmiare si può!

Il riscaldamento delle case è oggi una delle fonti principali di consumi e sprechi, per questo è fondamentale applicare tutti gli accorgimenti possibili per ridurli. Il risultato immediato sarà il risparmio in bolletta.
Ma a lungo termine, si otterrà anche una notevole riduzione dell’emissione di CO2 in atmosfera, con un notevole guadagno in fatto di salute per tutti.
Ecco allora qualche utile consiglio da applicare a casa, nella stagione invernale:
  • Ridurre gli spifferi da porte e finestre, con l’applicazione di guarnizioni; chiudere scuri e tapparelle al tramonto, per ridurre la dispersione del calore soprattutto nelle ore notturne;
  • Dove possibile, applicare doppi vetri alle finestre: questo determina un immediato controllo della dispersione di calore. E’ bene ricordare che attraverso le finestre, le pareti, il tetto e il pavimento si disperde circa il 50% del calore;
  • Per il ricambio d’aria sono necessari solo pochi minuti. Evitare di lasciare aperta una o più finestre per tutto il giorno: l'aria calda tende a disperdersi verso l'esterno, in questo modo il calore andrebbe 'sprecato'.
  • E’ fondamentale poter gestire la temperatura con la programmazione del termostato, impostando una temperatura più bassa nelle ore notturne e quando si è fuori casa.
  • Non coprire i termosifoni con tende o nasconderli dietro ai mobili: l'aria deve poter circolare liberamente.
  • Applicare ai termosifoni valvole termostatiche, in modo da regolarli a seconda dell’ambiente da riscaldare.
  • Per ottenere la massima efficienza dal proprio impianto di riscaldamento e per motivi di sicurezza è importante sottoporlo a revisione da parte di tecnici specializzati che ne verificheranno il funzionamento, il perfetto stato e i gas di scarico.
Dormire bene… al fresco!
La temperatura della camera da letto è uno degli elementi fondamentali per conciliare un buon sonno, ad ogni età.
Di notte, la camera dev’essere fresca, con una temperatura compresa tra i 16 e i 18°C. Meglio tenere il naso al freddo e il corpo ben al caldo, sotto le coperte e con un bel pigiama.
Se la stanza è piccola e rischia di diventare un forno, è meglio scaldarla bene e poi spegnere il termosifone prima di coricarsi, oppure regolare il termostato in modo che si spenga durante la notte e si riaccenda alle prime luci del giorno, quando la temperatura è più bassa. È bene inoltre areare la stanza subito dopo essersi alzati, anche in pieno inverno, per far in modo che la concentrazione di sostanze nocive, i prodotti della combustione, i cattivi odori e quant’altro lascino le nostre case,  facendo entrare invece aria pulita.