Siete qui: Mangiar bene / Conoscere gli alimenti / Fragole
Mangiar
bene

Dolci, rosse fragole: golosità salutari

Tanta vitamina C, acidi organici dalle proprietà benefiche, zuccheri spesso tollerati anche dai diabetici e antiossidanti: questi frutti non sono buoni solo per il palato!
Altro che peccati di gola: le fragole sono cibi da non far mancare nell’alimentazione estiva, per mantenersi in buona salute. Fanno parte della grande famiglia delle rose e sono disponibili in varietà diverse per dimensioni, forma ed epoca di raccolta, anche se il periodo migliore per mangiarle davvero di stagione è maggio-giugno.
Ricchissime di vitamina C (addirittura maggiore che nelle arance), tanto che cinque-sei fragole di media dimensione soddisfano il fabbisogno quotidiano di un adulto di questa sostanza), fibre, acidi organici e flavonoidi, sono stimolanti delle difese dell’organismo, proteggono dalle infezioni, sono toniche, diuretiche e disintossicanti, oltre che antiossidanti.
Questa loro attività contro gli effetti negativi dei radicali liberi rallenta l’invecchiamento cellulare, che si riflette sia sullo stato della pelle sia sui fattori di rischio relativi alle malattie degenerative.
E non è tutto. Le fragole sono frutti nutrienti, rinfrescanti e astringenti, utili per riequilibrare le funzioni intestinali, anche grazie alle fibre, (tra cui la pectina), contenute in buona quantità, che tra l’altro aiutano a controllare il colesterolo.
Le fragole vanno acquistate già ben mature, lavate bene ma soltanto prima di mangiarle, conservate in frigo e consumate nel giro di un paio di giorni dall’acquisto.
Attenti a...
Fra tutti i frutti di bosco, le fragole sono sicuramente quelle che espongono maggiormente al rischio di allergie. Solo chi ne è predisposto e chi soffre di diverticolosi deve essere cauto nel loro consumo o, a volte, addirittura farne a meno. Tutti invece possono utilizzare questi frutti per la bellezza in particolare della pelle del viso.