Siete qui: Mangiar bene / Corretta alimentazione / In cucina
Mangiar
bene

In cucina

I momenti a cui dare grande importanza sono la spesa, la disponibilità di alimenti a vista e in frigorifero e le modalità con cui vengono preparati i pasti. L'improvvisazione costituisce un errore non reversibile.
Queste le strategie:
  • Non cucinare quantità eccessive: per non sprecare si sarà portati a mangiare più del dovuto;
  • Non spiluccare mentre si cucina;
  • Attendere il rito del pasto a tavola;
  • Utilizzare contenitori meno capienti per dosare le porzioni;
  • Ridurre i condimenti: in infinite preparazioni si può evitare l'uso di olio o grassi sostituendoli con vino, latte, pomodoro, brodo, limone e profumate erbe aromatiche.
  • Non trascurare di rendere disponibili a ogni pasto, cotti o crudi, vegetali di stagione ricchi di sapori e colori.
L'assunzione eccessiva di sale, cloruro di sodio, mortifica l'educazione al gusto e danneggia la salute; a partire dal creare ipertensione.
Quando è troppo ...
In cucina uno dei maggiori rischi è quello dell'ipercottura: qualunque cibo che venga trattato troppo a lungo con il calore rischia di perdere proprietà nutrizionali e sapore. Più suscettibili saranno le verdure con perdita di vitamine termolabili (A, gruppo B, PP e D), mentre i minerali migreranno in gran quantità nell'acqua di cottura. Pasta e riso perderanno la loro consistenza e, durante la digestione, faranno innalzare molto rapidamente il tasso glicemico nel sangue. Gli alimenti proteici denatureranno la loro struttura, impoverendosi.
Ma il danno più rilevante si verifica a carico dei grassi da condimento con la formazione di strutture trans non desiderate, perchè poco sicure per il nostro organismo.