Siete qui: Buono a sapersi / Stress o relax? / Puntare sui cinque sensi
Buono a
sapersi

Stress o relax?

La vista
Guardare... a occhi chiusi può avere effetti sorprendenti!
Visualizzare il mare, un campo di spighe fruscianti o un paesaggio collinare aiuta a ritrovare la calma; una cascata ricarica di energia. Ma ciascuno può trovare l'immagine che più gli si addice.
Chi fa fatica a "vedere" a occhi chiusi può visualizzare i colori, scegliendo tra le rilassanti tonalità del blu, dell'azzurro, del lilla...
L'udito
Anche ascoltare musica è efficace, purché sia gradita e abbia un ritmo calmo. Niente rock, quindi! Bene classica, blues, registrazioni di suoni della natura.
Il gusto
Associare la tranquillità al sapore dolce è spontaneo. E guarda caso è proprio questo il gusto delle tisane rilassanti: le piante più efficaci sono melissa, tiglio, verbena, lavanda, fiori d'arancio si trovano anche in bustina, come il tè, sia sole che miscelate. Queste erbe hanno un effetto calmante senza dare sonnolenza.
L'olfatto
Le stesse piante, sotto forma di oli essenziali, sono efficaci anche attraverso il profumo, che inalato raggiunge il cervello e agisce sull'umore.
Il tatto
Percepire il proprio corpo a occhi chiusi, percorrendo ogni sua parte con la mente richiamando sensazioni tattili come il calore e la pesantezza, è un semplice ma efficace esercizio preso in prestito dal Training autogeno, tecnica di rilassamento insegnata anche dagli operatori sanitari.
Un'insolita ricetta: il mix a tutto relax
Ingredienti:
qualche minuto di tempo senza distrazioni e disturbi
un cd con i suoni della natura
una bustina di tè di tiglio
olio essenziale di lavanda

Avviare il cd e sorseggiare una tazza di infuso di tiglio.
Mettere due gocce di olio essenziale su un dischetto di legno.
Chiudere gli occhi e avviare la respirarazione sentendo il proprio corpo che diventa sempre più pesante, quindi fare la visualizzazione della sfera azzurra. Infine, stiracchiarsi, riaprire lentamente gli occhi, spegnere la musica e tornare alle proprie consuete attività quotidiane.