Siete qui: Buono a sapersi / Stress o relax? / Visualizzare la calma
Buono a
sapersi

Stress o relax?

Prima di cominciare, è necessaria una preparazione: bisogna assicurarsi di non venire disturbati: spegnere il telefono, chiudere la porta... Bastano dieci minuti!
Mettersi in una posizione comoda: seduti, schiena appoggiata alla sedia, piedi sul pavimento, mani sulle cosce, occhi chiusi, respiro spontaneo, l'attenzione riservata tutta all'"ascolto" del respiro e del corpo. Dopo qualche momento, quando ci si sente pronti, si comincia a rendere il respiro lento e regolare, senza forzare. Contare è d'aiuto. Si inspira riempiendo prima la pancia e poi il torace, contando fino a cinque (man mano ciascuno troverà il proprio tempo ideale...), quindi si espira sempre partendo dalla pancia per poi svuotare anche il torace, di nuovo contando fino a cinque.
Concentrandosi sulla respirazione, pian piano si ottiene anche l'effetto di "svuotare" la mente: col tempo, non ci saranno più mille pensieri che si affollano e si rincorrono.
Già questo è un primo passo per il controllo dello stress.
A questo punto, è il momento di immaginare una piccola sfera azzurra davanti a sé, che diventa sempre più grande e pian piano avvolge completamente tutto il corpo. Si può quindi apprezzare la calma che si prova all'interno di questa grande sfera azzurra.
Dopo qualche minuto, immaginare la sfera che si rimpicciolisce lentamente, fino a tornare alla dimensione iniziale. Sempre lavorando con l'immaginazione, mettere la piccola sfera in un luogo sicuro e a portata di mano, così che sia facile recuperarla al momento del bisogno, per replicare la sensazione di tranquillità provata.
L'esercizio va concluso stiracchiandosi bene e riaprendo lentamente gli occhi.
Respiri di sollievo
Il relax si può ottenere in modi più o meno "attivi", per esempio con il rilassamento muscolare, il rilassamento mentale ottenuto per esempio con la meditazione, lo stretching. Utilissimi anche gli esercizi di respirazione, da praticare con regolarità, in modo da avviare velocemente ritmo e tecnica corretti e averne il massimo vantaggio in pochi minuti. Ecco uno dei possibili metodi da adottare, anche alla scrivania, per rilassarsi e ricaricarsi di energia:
sedersi comodi e con la schiena eretta, mani sulla pancia, occhi chiusi
buttare fuori l'aria
inspirare riempiendo prima la pancia e poi il torace, contando fino a quattro (o cinque, o comunque secondo il proprio ritmo)
espirare sempre cominciando dall'addome e contando come per l'inspiro, in modo che le due fasi abbiano la stessa durata
ripetere finché si trova la calma
alla fine, riprendere gradualmente il respiro spontaneo e riaprire pian piano gli occhi.