Siete qui: Attività motoria / Ginnastica da ufficio / Esercizi per collo e spalle / Esercizi per il collo... in su e in giù
Attività
motoria

Esercizi per il collo... in su e in giù

I movimenti utili per decontrarre i muscoli del collo e rilassare la cervicale si fanno stando seduti, generalmente con la schiena dritta e ben poggiata allo schienale della sedia, muovendosi lentamente e in modo morbido e regolare.
Allungamento verticale: seduti sulla sedia in modo da appoggiare la schiena alla parete (per esempio usando una sedia senza braccioli e sedendosi con lo schienale di lato), braccia lungo i fianchi, inspirare e poi, espirando, spostare il mento all’indietro, in modo da raddrizzare la zona cervicale fino a sentire che tutta la colonna è a contatto con la parete. Restare in questa posizione per dieci secondi e poi, espirando, rilasciare e tornare alla posizione di partenza. Ripetere per tre volte.
Flessione in avanti e indietro: sempre seduti inspirare e poi, espirando, abbassare la testa come a voler portare il mento nella fossetta della gola, ma senza piegare la schiena bensì estendendo la nuca. Per ampliare il movimento senza forzare, sfruttare il peso della testa lasciando che sia lui a farla piegare in avanti. Restare così per cinque secondi, poi inspirando sollevare il capo e pian piano piegarlo all’indietro, sempre senza forzare. Rilassarsi e rimanere in questa posizione per cinque secondi, poi tornare a quella di partenza. Ripetere la sequenza per tre volte.
Continuare con le rotazioni (descritte qui a fianco) e concludere la sequenza con delle estensioni laterali.
Benefiche rotazioni

Seduti con la schiena eretta eseguire delle rotazioni del collo: cominciare inspirando e poi, espirando, piegare la testa in avanti e lentamente e senza scatti ruotarla verso destra, quindi inspirando portarla all’indietro e verso sinistra, per tornare di nuovo con la testa piegata verso il basso. A questo punto ricominciare la rotazione ma in senso inverso. Ripetere per tre volte.
Durante l’esercizio, fare attenzione a non contrarre il collo e le spalle, che devono essere sempre ben rilassati.